dal Blog di Skills Farm

Montaggio con Premiere Pro

Montaggio con Premiere Pro – 1 puntata

Il montaggio cinematografico è una fase di realizzazione del film e delle opere audiovisive in genere. Rientra nella post produzione video e, in ordine, viene preceduta dalla produzione e dalla pre-produzione.

Possiamo paragonare il lavoro del montaggio a quello di un sarto. Il sarto è capace di cucire un vestito seguendo le linee del corpo, conferendo al taglio e al cucito una tecnica invisibile. In maniera simile, il montatore video deve tagliare e assemblare in modo armonico le diverse inquadrature girate. Deve saper definire con esattezza gli istanti in cui l’inquadratura comincia e finisce in modo che si integri nella scena o nella sequenza di cui fa parte.

La professione di montatore

Di tutte le professioni in campo cinematografico quella di montatore è la più silenziosa. Spesso, si crede prenda parte soltanto della fase finale del lavoro mentre, con il regista, interviene fin dall’inizio nella costruzione logica del film.

Quando pensiamo ad Alfred Hitchcock pensiamo immediatamente alla suspance creata dai suoi film, ma è solo grazie al montaggio che la costruzione del meccanismo-firma del maestro si delinea. Molti registi famosi lavorano in coppia per anni con gli stessi montatori video, proprio perché, oltre al rapporto di fiducia che si instaura nel tempo, sono in grado di capire a livello di micro e macrostruttura il lavoro di editing del progetto.

Un lavoro non semplice

Sembra un lavoro semplice, ma è proprio il montaggio a dare forma alle riprese grezze girate dal regista e, non solo, sta al montatore video scegliere le inquadrature di maggiore effetto, risolvere errori o dimenticanze fatte in fase di ripresa, unire le immagine creando senso, ritmo, forma e spazio.

Esistono diversi programmi professionali che vengono utilizzati per il montaggio nel mondo del cinema e della televisione. Premiere Pro, della famiglia Adobe Production Studio, è uno di questi. Nel 2016 è stato usato nel cinema dai Fratelli Coen nel loro film Ave Cesare, i quali evidenziano la qualità del flusso di lavoro con il programma.

Per flusso di lavoro si intende la serie di operazione da eseguire nel montaggio video, dall’importazione o acquisizione all’output finale. In pratica, sono tutti i passaggi necessari per eseguire la maggior parte dei progetti.

Con il flusso di lavoro di Premiere Pro si riescono ad ottimizzare le specifiche esigenze del lavoro

Se si conosce il flusso di lavoro Premiere Pro si riescono ad ottimizzare le specifiche esigenze del lavoro. Ma quali sono le fasi del flusso di lavoro? vediamole di seguito:

  • Riprese, senza le quali è impossibile lavorare
  • Creazione del progetto con Premiere Pro (indicando tutte le impostazioni necessarie: dimensione del fotogramma, numero di fotogrammi per secondo, proporzione del pixel, metodo di codifica video, etc.)
  • Acquisizione e importazione ( video, audio ed eventualmente grafica, fotografica o motion graphics)
  • Editing, assemblare e rifinire la sequenza (il lavoro di taglio e cucito)
  • Titolazione
  • Transizioni ed effetti
  • Mix audio
  • Esportartazione

In questa prima puntata di Premiere Pro ci soffermeremo non solo a capire che cos’è il montaggio e il flusso di lavoro, ma anche sull’importanza dei titoli.

Art of the title -termine ripreso da un sito web specifico del settore: www.artofthetitle.com è usato per descrivere il filone creativo legato alla realizzazione dei titoli di testa e di coda del film.

Negli ultimi anni l’arte dei titoli ha acquistato sempre più importanza fra i professionisti, solleticando i registi e i motion grapher a trovare soluzioni sempre più innovative e spettacolari.

Con l’invenzione della grafica 3D, l’arte dei titoli ha subito un incremento esponenziale sia dal punto di vista grafico che narrativo, diventando il cavallo di battaglia delle migliori produzioni cinematografiche e televisive.

In Premiere Pro abbiamo un’interfaccia titolatrice che permette di editare il testo con estrema precisione, creando: grafica fissa, sottopancia, testo a scorrimento verticale o orizzontale e permettendo di importare i template Adobe (personalizzandoli), salvare i propri modelli come predefiniti e, infine, realizzare titoli di testa attraverso esperimenti creativi.

Tutte le fasi del montaggio sono importanti a creare una linea narrativa del progetto. Il linguaggio delle immagini in movimento permette a Premiere Pro di lavorare in maniera professionale.

Nella prossima puntata, parleremo di audio.

Scopri gli strumenti Adobe per diventare un esperto graphic designer
con i corsi Skills Farm di Grafica Digitale

Redazione Skills Farm

Redazione Skills Farm

Skills Farm offre corsi di formazione professionale per Privati, Professionisti e Aziende.

Login

la tua opinione é importante per noi

Compila il form anonimo e riceverai subito uno sconto del 50% sul corso che preferisci

Richiedi informazioni